Author Topic: Annunci  (Read 21201 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline robyalla2econda

  • Community Manager
  • *
  • Posts: 503
  • Karma: +43/-46
    • View Profile
Annunci
« on: September 16, 2009, 12:53:36 PM »
Introdurremo nuovi cambiamenti che modificheranno completamente le meccaniche di gioco.

- Per ogni ordine ci sarà un provincia (o diverse province) chiamate "pericolose" - in esse i giocatori potranno combattere tra di loro.
- Il limite per i combattenti è quello di appartenere allo stesso Ordine.
- Le battaglie PvP ridurranno la durabilità degli oggetti.
- I giocatori potranno attaccare solo i giocatori che stanno raccogliendo risorse in un certo dungeon.
- Ci sarà un timer per la raccolta delle risorse, che potrebbe aumentare oltre il limite massimo, se viene selezionata l'opzione "raccolta intensa".

- Se il personaggio viene sconfitto durante la raccolta, il sistema calcolerà quante risorse aveva raccolto e le consegnerà al vincitore, così come il 10% dell'oro che il giocatore sconfitto stava trasportando.

- Le quantità di risorse in tutte le province sarà limitata, ma nelle province "non sicure" ci sarà una chance di raccolta maggiore del 50% rispetto alle province "sicure".

- Alcuni edifici nelle città, così come i dungeon, saranno rimosse - l'idea è di rendere il giocatore incapace di sostenersi in una singola provincia.

- La Banca verrà trasformata in una cassaforte, dove i giocatori conserveranno il loro oro pagando una tassa.

- Le squadre saranno disponibili solo per i dungeon multi-stage.

Offline robyalla2econda

  • Community Manager
  • *
  • Posts: 503
  • Karma: +43/-46
    • View Profile
Re: Annunci
« Reply #1 on: September 16, 2009, 12:55:58 PM »
Possibili province pericolose per i diversi Ordini:

Ordine 2 - 1 Provincia Pericolosa / Haroda /
Ordine 3 - 2 Province Pericolose 
Ordine 4 - 3 Province Pericolose
Ordine 5 - Solo 1 Provincia Sicura

Offline robyalla2econda

  • Community Manager
  • *
  • Posts: 503
  • Karma: +43/-46
    • View Profile
Re: Annunci
« Reply #2 on: September 16, 2009, 01:50:10 PM »
Asta - Cambiamenti in Arrivo:

- Le offerte dei giocatori potranno essere estese per una certa tassa.
- Ci sarà un pulsante "Confronta Equipaggiamento" con il cui il giocatore sarà in grado di confrontare l'oggetto che vuole comprare con il suo equipaggiamento.
- Il giocatore dovrà pagare il 20% del prezzo base dell'oggetto per offrire qualcosa per quell'oggetto.

Offline robyalla2econda

  • Community Manager
  • *
  • Posts: 503
  • Karma: +43/-46
    • View Profile
Re: Annunci
« Reply #3 on: September 19, 2009, 12:04:14 PM »
- L'ordine dei Mercenari potrà ora essere aumentato dai Guaritori
- Il prezzo per questo aumento sarà calcolato in oro equivalente al prezzo base del mercenario per l'Ordine successivo.
- L'Aumento di Ordine sarà eseguito dai Guaritori, e il mercenario riceverà l'Ordine dei Guaritori.
- I Guaritori potranno resuscitare e guarire solo mercenari del loro Ordine.

Offline robyalla2econda

  • Community Manager
  • *
  • Posts: 503
  • Karma: +43/-46
    • View Profile
Re: Annunci
« Reply #4 on: November 08, 2009, 10:24:30 PM »
Adesso conosciamo le loro facce!

Un paio di media sono riusciti a fare delle foto ai nuovi nemici dell'Impero Ayarr, mentre erano impegnati attività ricreative nel Mar Nero Bulgaro quest'estate.
Vi presentiamo le "Brutte Nuove" per tutti gli eroi imperiali, i ragazzacci che inseguiranno e attaccheranno chiunque si trovi in dungeon, castelli abbandonati, posti oscuri ecc. - gli Umanoidi NPC di Ordine 4 !


Cacciatore Oscuro Ranger


Guerriero Furioso Oscuro


Guerriero Furioso Oscuro Arciere


Inseguitore Oscuro Arciere


Inseguitore Oscuro


Ranger Oscuro


Presto anche nella tua provincia!

Offline robyalla2econda

  • Community Manager
  • *
  • Posts: 503
  • Karma: +43/-46
    • View Profile
Re: Annunci
« Reply #5 on: December 18, 2009, 05:10:01 PM »
Provincia di Everwhite





L'Impero Ayarr smette di esistere qui.
Il confine è sia geografico che culturale.
Le terre della Provincia di Everwhite sono sempre ghiacciate ed estremamente fredde. Imponenti rocce appuntite perforano il cielo grigio, i venti settentrionali possono letteralmente strapparti la pelle dalle ossa e ucciderti in pochi minuti, qualsiasi equipaggiamento indossi. Il sole si vede soltanto un paio di volte l'anno.
Gli abitanti hanno un detto: "Se c'è un inferno, e se è gelato, noi siamo quelli che ci vivono." E hanno ragione - il clima è così avverso ed estremo, che è difficile anche immaginarlo. E così, sono nate le leggende.
Leggende di mostri giganti, che si aggirano nei territori bianchi settentrionali. Leggende di creature da incubo, con corpi umani e teste di lupo.
Leggende di fieri barbari, che cacciano i fantasmi simili a felini giganti.
Secoli fa i più forti mistici dell'Impero Ayarr furono mandati qui, nella Torre della Neve, per completare il loro allenamento e ricevere il loro primo bastone da battaglia. Dovevano riuscire a sopportare il Percorso Finale - una sfida nella quale il mistico doveva scalare il Monte Blizzard e rimanere lì per sei mesi. Senza cibo nè equipaggiamento. Solo dieci di loro ci riuscirono. La Torre della Neve ormai non esiste più, inghiottita dall'impietoso Nord.

Questa terra ha una propria vita, un proprio battito. Non ha niente a che vedere con la vita normale nell'Impero.

Questa terra tiene stretti i suoi segreti.
« Last Edit: February 27, 2010, 12:59:03 AM by robyalla2econda »

Offline robyalla2econda

  • Community Manager
  • *
  • Posts: 503
  • Karma: +43/-46
    • View Profile
Re: Annunci
« Reply #6 on: January 24, 2010, 01:36:50 PM »
Imperial Hero, versione 1.0: L’Era del Caos

Più di duemila anni fa la gente credeva in un illusione - che la grandezza dell’Impero Ayarr sarebbe durata per sempre
Più di duemila anni fa la gente nasceva e moriva con il pensiero di dedicare la propria esistenza a questa grandezza, per farne parte.
Ahimè, questo sogno morì.
Tuttavia non accadde di colpo.
Generazioni dopo generazioni, la forza che manteneva unite le genti attorno a questo sogno divenne sempre più debole. E questo accadde perché le persone lo lasciarono accadere - non potevano credere che questo sogno poteva svanire, non potevano credere che qualcuno avrebbe potuto voler voltargli le spalle , sperare di distruggerlo, quello per cui i loro antenati avevano combattuto per più di duemila anni.
Per diverse generazioni, la civiltà osservò in silenzio come - uno alla volta, i capisaldi della luce e della conoscenza, della forza e dello spirito - caddero in rovino, offuscati dall’oscurità.
Oscurità, oblio e vuoto paralizzarono lentamente ma con sicurezza le anime dei cittadini imperiali.
La paura cominciò a prendere il sopravvento.
E dove regna la paura, cominciarono a fiorire rancore, invidia, malizia, rabbia ed odio.
E così la gente comincio a soffrire.
Culti deviati, bande di furfanti, fetidi altari sacrificali, santuari neri e molte altre oscure organizzazioni umane si formarono sulla faccia della terra di Ayarr,  sfregiandola come una ferita sanguinante.
L’autorità imperiale, uno splendente simbolo della grandezza di questa terrà, svanì, si trasformò in un bambino, fragile, debole ed incapace di affrontare le forze del male.
L’imperatore non ebbe il coraggio di prendere la spada di famiglia e di uscire a combattere. E nessuno delle grandi famiglie nobili gli diede supporto - del resto erano tutti deceduti da tempo.
Lo stato collassò.
Una dopo l’altra - le province più distanti e selvagge ( Falar,  Eternia, la Provincia di Dark Tree, la Foresta Senza Fine,la Provincia di Cliff Spires, il Deserto della Disperazione, il Mare della Prateria e l’Isola di Karaganda), separate dall’autorità centrale, cominciarono a vivere seguendo le loro leggi e guardando verso il loro futuro.
E, in questi tempi, quando la disperazione domina, e la speranza - sta morendo, i cittadini in cerca d’aiuto guardarono ai loro eroi - questi uomini e donne forti, che attraversavano le terre, compiendo magnifiche gesta. Loro furono l’ultima speranza dell’Impero, prima di venire inghiottito dall’oscurità eterna e dall’oblio.
Dovevano salvare questo sogno.

Dovevano...

Ma invece, gli eroi vollero dominare la stessa terra , che chiese il loro aiuto. Volevano essere i nuovi Sovrani, essere coloro i quali distribuivano i beni alle persone. Volevano decidere chi doveva salire, o chi doveva cadere.. chi doveva vivere, e chi - morire.
Vollero tutto. Si allearono in potenti gilde per raggiungere l’autorità assoluta nell’Impero.

Possenti fortezze vennero erette lungo i confini delle province senza padrone. Bandiere e stendardi di guerra, Con gli emblemi degli eroi cominciarono a sventolare al vento, issate in alto sulle torri delle fortezze. Alcuni osarono venire più vicino nelle province, dove i castelli delle gilde degli eroi vennero costruite.
Meravigliosi laboratori, fonderie, campi di carpentieri, negozi, tesori, poste e torri d’osservazione spuntarono ovunque, dimostrando il potere militare, finanziario ed conomico del nuovo Impero Ayarr dei Cesari .
Si dice che  un cristallo venne trovato sull’isola Karaganda dopo l’ultimo forte terremoto. E, mentre questo pettegolezzo cresce, la gente comincia a parlare che questi cristalli possono esser trovati ovunque, che possono esser lavorati ed usati per la creazione di reliquie, manufatti, armi, armature ed altri potenti oggetti, che possiedono poteri, mai visti o sentiti.

Sarà stato il fato a decidere che questi cristalli possano venir trovati solo nelle terre senza padrone, controllate dagli eroi, o no - questa domanda difficilmente troverà risposta.
Chiunque possedesse questo cristallo, possiede un immenso potere.

La guerra tra eroi è iniziata - una totale, senza pietà e sanguinosa guerra.
Una guerra per il controllo di ciò che di più prezioso ci sia nella Terra Ayarr - il cristallo.
E così, il periodo più oscuro nella storia dello Stato benedetto dal Signore è cominciata - L’Era del Caos
« Last Edit: February 27, 2010, 12:58:37 AM by robyalla2econda »

Offline robyalla2econda

  • Community Manager
  • *
  • Posts: 503
  • Karma: +43/-46
    • View Profile
Re: Annunci
« Reply #7 on: February 02, 2010, 07:07:14 PM »
Provincia di Falar



‘Ne ho abbastanza’, disse l’ultimo Governatore Imperiale della Provincia di Falar e proclamò un decreto per separare la provincia dall’Impero Ayarr, proclamando la Repubblica Indipendente di Falar.
I cittadini della provincia lo capirono.
Perchè anche loro ne avevano abbastanza.
Ne avevano abbastanza degli imperiali disinteressati riguardo cosa accadesse alla loro terra natale.
Ne avevano abbastanza dell’ingordigia, della corruzione e dei furti delle autorità imperiali. Centinaia di persone erano morte durante gli ultimi anni ed il governo centrale non aveva fatto nulla per risolvere l’emergenza.
Così… quella che una volta era l’importante Falar, il “Gioiello Settentrionale dell’Impero”, membro della Marina, fornitore della metà del pesce dell’Impero Ayarr… crollò. E quando la polvere si posò, tutta la gente… semplicemente ne aveva abbastanza.
Così, cinquant’anni fa, guidati dal loro ultimo governatore, i Falariani invasero il municipio e le caserme imperiali, arrestarono e giustiziarono tutti i rappresentanti governativi ed annunciarono l’indipendenza.
Ma, come tutti i sogni all’alba, la loro libertà non durò a lungo. Le autorità imperiali non presero bene quel gesto di sfida.
La testa del governatore, assieme a quella della moglie e dei due figli venne trovata in una gelida mattina da un servitore. Scioccati e spaventati dalle condizioni del governo imperiale, la gente di Falar decise di abbandonare la provincia. Per il loro bene.
Ora Falar, ufficialmente una “zona fuori dal controllo imperiale”, è uno dei luoghi più pericolosi al mondo. Un tipo di posto che i nuovi signori della guerra dell’Impero – gli eroi –potrebbero definitivamente tentare di reclamare come loro nuova casa.
« Last Edit: March 21, 2011, 02:36:53 PM by robiolastex »

Offline robyalla2econda

  • Community Manager
  • *
  • Posts: 503
  • Karma: +43/-46
    • View Profile
Re: Annunci
« Reply #8 on: February 02, 2010, 07:07:56 PM »
Provincia di Dark Tree



‘Se sei nato nella provincia di Dark Tree, il tuo arco non sbaglierà mai.’
Questa è la risposta che ricevi ogni volta che chiedi ad uno di loro cosa vuol dire essere un cittadino di Dark Tree.
Effettivamente, questa è la terra natale dei mastri arcieri che più si sono distinti nell’impero. Questa è la terra che fa di chiunque un grande arciere… quelli che sono duri abbastanza da sopravvivere alle numerose sfide che vengono continuamente poste.
Secondo la leggenda molti appartenenti all’elite degli arceri del Cavaliere Nero, ritiratisi dal lavoro, ricevettero queste terre come premio dall’Imperatore per la loro indiscutibile lealtà e per i lunghi anni di servizio.
Così, quando i soldati si stabilirono qui e fondarono la loro prima comunità, decidettero di mantenere un certo tipo di legame per le generazioni future, così i loro figli ed i figli dei loro figli avrebbero per sempre ricordato le loro origini. Presto il profilo della leggendaria Scuola degli Arceri prese forma. Molti rimasero affascinati dalla possibilità di diventare degli Arceri d’Elite. I riti di passaggio erano molto duri, e molti dei candidati non avevano ciò che serviva per completare i rigorosi allenamenti che duravano per ben dieci anni.
Ma c’erano alcuni, fra i soldati imperiali che ritenevano l’istituzione della Scuola troppo pomposa e presuntuosa. Non volevano che i loro nomi venissero ricordati, perchè non era quello il motivo per il quale versavano il loro sangue. Non volevano nemmeno stabilirsi, credendo di andare contro la loro natura appendendo l’arco al muro. Così lasciarono Dark Tree e divennero Ranger. Si sparsero in tutto l’impero, vigilando contro pericoli stranieri contro l’Impero. E accendono ancora l’immaginazione dei giovani Ranger.
State attenti, tuttavia… le cose non sono più le stesse di una volta. La Provincia di Dark Tree non perdona come non ha mai perdonato coloro i quali vogliono rivelare i suoi segreti.
« Last Edit: March 21, 2011, 02:37:22 PM by robiolastex »

Offline robyalla2econda

  • Community Manager
  • *
  • Posts: 503
  • Karma: +43/-46
    • View Profile
Re: Annunci
« Reply #9 on: February 22, 2010, 04:33:46 PM »
Mar Prateria



Poche, mezzo coperte dalla sabbia e bruciate dal sole fiammeggiante della prateria, le pietre sono ciò che resta da quello che una volta era il Campo della Pietra.
Il deserto tempo fa ha ripreso l'ultimo centro amministrativo dell'Impero Ayarr in questa provincia. Almeno questo è ciò che pensano alcune persone - quelli che sono lontani dagli eventi accaduti negli ultimi cent'anni.
In ogni senso.
Ma la verità è più spaventosa.
Tutto è iniziato con l'ambizione di un giovane prete di nome Ivon, che non era soddifatto di cosa era diventata la Chiesa della Luce. Così ha deciso di riformarla. Per farla come sognava di vederla - per essere vicini a coloro che credono e per sevire tutti, non solo quelli privilegiati, avidi e ambiziosi.
Ahimè, l'alto sinodo non era stato disposto bene per queste idee, perchè lo status quo era al di sopra di tutto, in quanto garantiva lusso senza precedenti, potere politico e ricchezza.
Così la risposta del Clero è stata veloce e spietata.
E il Reverendo Ivon venne accusato di aver diffuso l'eresia e fu cacciato a Zealots - la segreta polizia militaristica e fanatica religiosa.
Non ci sono notizie su come il sacerdote sia riuscito a sopravvivere dopo tanti anni di silenzio. Ma è noto che egli sia riuscito finalmente a scappare dall'oscura prigione della chiesa. Ma è successo qualcosa. Qualcosa ha rotto al sua anima e lo ha cambiato. Il Reverendo Ivon capì che la Chiesa della Luce non era più quella che sarebbe dovuta essere.
E che doveva essere distrutta. Insieme a tutti coloro che avevano creduto in questo "falso dio del Padre".
Il Reverendo Ivon Sosteneva che la luce fosse andata via, e che non si sarebbe mai più vista.
La supremazia sul mondo e sull'universo sarebbe stata mantenuta solo dall'oscurità.
Ivon andò alla Spiaggia di Prairie, perchè sapeva che nessuno lo avrebbe disturbato in quel deserto selvaggio, bruciato dal sole fiammeggiante, e quindi avrebbe potuto formare il suo Ordine - La Setta delle Tenebre.
L'assedio alla fortezza del Campo di Pietra durò esattamente... un giorno. L'esercito eretico passò attraverso le mura difensive della città come una peste nera.
Non mostrarono alcuna pietà.
Così, già da cent'anni, la Cattedrale della Setta delle Tenebre è inanlzata, nel mezzo del deserto invaso dalle fiamme. Una leggenda narra che le Tenebre abbiano reso il Reverendo Ivon immortale come ricompensa, ed il capo dell'organizzazione più malvagia di questo mondo sta attuando piani oscuri per la conquista delle Terre di Ayarr.
« Last Edit: February 22, 2010, 04:41:55 PM by robyalla2econda »

Offline robyalla2econda

  • Community Manager
  • *
  • Posts: 503
  • Karma: +43/-46
    • View Profile
Re: Annunci
« Reply #10 on: February 27, 2010, 12:57:16 AM »
Provincia di Eternia



Eternia o “La Terra Eterna” come la chiamano in molti, è un luogo dove puoi percepire gli spiriti antichi.
La canzone calma dei tempi antichi, per i quali non esiste storia qui, si diffonde sopra l’eterna tundra settentrionale. Molti studiosi e storici credono che questi luoghi siano stati abitati da una meravigliosa civiltà. E’ stato molto tempo prima che i locali si insediassero qui. Ma non erano persone normali come noi. Erano diversi. Secondo le leggende,queste genti erano in possesso di  poteri elementali, avevano il controllo dei venti, causando tempeste dove e quando volevano loro. Erano in grado di ergere una montagna dove nessuna montagna era mai esistita, e di asciugare mari interi, volendo. Ma si spinsero troppo oltre, nell’uso dei loro poteri. Causarono un enorme cataclisma che distrusse la loro potente civiltà.
Il Muro – il Vulcano Spento, proprio accanto il confine settentrionale della provincia , venne creato da questa antica popolazione. E fu proprio un eruzione di questo vulcano a ridurre i suoi creatori in polvere.
Le leggende narrano che Il Muro erutterà nuovamente un giorno… e che questa volta ucciderà tutti gli uomini. E sarà la fine del nostro mondo.
Altre persone credono che questa sia la terra natia della popolazione dalla quale arriva il Padre. Lui fu l’unico a salvarsi dall’eruzione del grande vulcano.Il Padre si nascose in un buno nella terra e rimase li mille anni, fino all’estinzione del vulcano. Quando fu tutto finito, uscì dal nascondiglio e ricreò il mondo. Il mondo che noi conosciamo oggi. Successivamente creò i suoi figli e con il loro aiuto creò gli uomini mandandoli a popolare le Terre Ayarr.
Il Destino di Eternia non fu facile affatto. Gli anni di oscurità e di fanatismi religiosi fecero presa sulle anime degli abitanti di Ayarr.
Tacciati di eresia, i nativi della tundra vennero cacciati dagli Zeloti della Luce, torturati ed assassinati in modo violento.
Così, anno dopo anno, generazione dopo generazione…  Eternia,”La Terra Eterna” sta cadendo, sempre più a fondo verso l’oscurità.
Questo è ciò che è oggi – un luogo avvolto in un manto di misticismo , selvaggio e pieno di senso di infinito.

Offline robyalla2econda

  • Community Manager
  • *
  • Posts: 503
  • Karma: +43/-46
    • View Profile
Re: Annunci
« Reply #11 on: March 02, 2010, 02:20:04 PM »
La nuova mappa globale



Il nuovo design della mappa globale mostra:

-   Le Province Pericolose (contorno giallo)

-   Le Terre di Nessuno (contorno rosso)
 
- Quartier Generali di Gilda
- Avamposto di Gilda
- Castello comandato da una gilda
« Last Edit: January 26, 2011, 04:36:41 PM by robiolastex »

Offline robyalla2econda

  • Community Manager
  • *
  • Posts: 503
  • Karma: +43/-46
    • View Profile
Re: Annunci
« Reply #12 on: March 12, 2010, 04:43:16 PM »
Deserto della Disperazione



L'afa insostenibile fa crollare chiunque osi entrare nel Deserto della Disparazione, come un martello gigante - ti intrappola e ti costringe a una prova di sopravvivenza.
Crudeli tempeste di sabbia, furiose per anni, si calmano per un paio di mesi, solo per essere rimpiazzate dalle nuove, perfino più devastanti e violente, capaci di radere al suolo intere città, strade e montagne.
Il vento forte e umido del sud a volte trascina con sè la sabbia così tanto all'interno delle terre imperiali che, secondo alcune testimonianze storiche, in passato si creò la cosiddetta "pioggia gialla" nella Capitale dello stato. Ci fu perfino una "neve gialla".

Il deserto meridionale di Ayarr è terribile, selvaggio e duro.

In passato, i cittadini di Ayarr fecerò l'impossibile per domare e coltivare le terre sabbiose, costruendo strade e viadotti, che collegavano le uniche due oasi con la Fortezza Dry Sand, formando così un Triangolo Verde - così venne chiamato dagli indigeni l'unico posto abitato. A sud di quest'ultimo, solo la morte rimane ad aspettarti - ecco cosa impari vivendo qui. E ancora, molta gente osò avventurarsi nel profondo sud. E quelli che riuscirono a tornare, raccontarono le storie più disparate. Storie su sabbie nere, così calde da poter dar fuoco ai vestiti e alla carne. Storie di antichi monumenti di dominatori alieni, che tentarono di sconfiggere i primi re del Paese di Ayarr. Storie di spaccature nel terreno, caverne e precipizi con scogli affilati, in mezzo a sabbie scottanti come il fuoco.
Adesso, il Triangolo Verde non esiste più. Tempeste di sabbia, orde Nomadi, assassini e ladri - sono loro che comandano nel deserto.


Offline robiolastex

  • Global Moderator
  • *
  • Posts: 400
  • Karma: +50/-36
    • View Profile
Re: Annunci
« Reply #13 on: January 25, 2011, 09:36:35 PM »
Mappa dell'Isola Karaganda

« Last Edit: June 02, 2011, 12:39:38 PM by robiolastex »

Offline robiolastex

  • Global Moderator
  • *
  • Posts: 400
  • Karma: +50/-36
    • View Profile
Re: Annunci
« Reply #14 on: January 25, 2011, 10:14:48 PM »
Impero Karaganda



Esotico.
Stupendo.
Intatto.
Queste sono le tre parole che venivano in mente ad ogni uomo che metteva piede nell'Impero Karaganda.
Nel passato, centocinquanta anni fa, però, il posto che tutti gli abitanti dell'Impero Ayarr hanno tanto amato per la sua incredibile bellezza e per le sue risorse illimitate, ha guadagnato un altro nome.
La Terra dei Pirati.
***

Era solo un giorno come gli altri.
Un giorno di sole, riempito dai versi dei gabbiani reali
Un altro splendido giorno su quest'isola paradisiaca dove la natura e gli uomini finalmente entrati in armonia con tutto il resto.
Ma neanche il sole, né la fresca brezza marina, né i gabbiani reali potevano comprendere la follia dell'uomo che si scatenava quel giorno.
Centocinquanta fregate pirata a fondo piatto, appositamente costruite per essere manovrate nelle aque basse del nord della Baia di Karaganda, tagliarono nella linea d'assalto imperiale che era rimasta bloccata per alcune ore nella barriera corallina.
I massicci cannoni a lungo raggio delle navi riuscirono a distruggere un terzo del nemico, ma l'esito era chiaro - i veloci vascelli pirata si dividevano sotto il raggio dei cannoni, rendendoli completamente inutili.
Dopo di che iniziarono lo sbarco e con esso - la carneficina.
Nelle seguenti due ore i pirati distrussero completamente l'invincibile armata imperiale, bloccando metà delle navi, assieme a cinquemila ufficiali e marinai imperiali, massacrando il resto.
Quelli che furono catturati, furono portati in un isola a nord di Karaganda e furono decapitati pubblicamente. Ciò sarebbe servito come un agghiacciante esempio per "il corrotto governo imperiale", nel caso che le autorità continentali decidessero di mandare altre "armate di spedizione" alla libera libera e indipendente Karaganda, governata dal saggio e democratico Consiglio della Gilda Pirata.
Gli splendidi coralli verdi delle acque basse della Baia di Karaganda diventarono rossi per il sangue delle migliaia di vittime di quel giorno.
E né il sole, né la fresca brezza marina, e neanche i gabbiani reali hanno mai capito la follia dell'uomo che si scatenò quel giorno.
« Last Edit: March 21, 2011, 02:38:45 PM by robiolastex »